Per un’esperienza unica lontano da tutto, visitate le Isole Gambier! È l’arcipelago più lontano da Tahiti nella Polineisa Francese e anche il più isolato. Ma è anche uno dei più belli.

C’è una differenza oraria di un’ora tra le Isole Gambier e Tahiti. L’immensa laguna racchiude cinque isole maggiori e una dozzina di motu, uno dei quali, il motu Totegegie, è dove si trova l’aeroporto. Un servizio di traghetti collega l’isola principale, Mangareva, che dista 40 minuti. Qui si trovano gli alloggi, i negozi e tutti i fornitori di servizi, comprese le agenzie che organizzano escursioni. Non ci sono hotel, ma solo guesthouse tahitiane a conduzione familiare, pulite, confortevoli e accoglienti. Passeggiate, gite in barca, escursioni, vestigia religiose e archeologiche, allevamenti di perle, la laguna… ce n’è per tutti nelle Isole Gambier.

Giorno 1

Parte 1 

Un po’ di storia

Il primo giorno inizia con un giro per il villaggio principale, Rikitea con una visita alla cattedrale di San Michele, dedicata al più importante arcangelo, costruita con grandi blocchi di corallo. L’altare e le pale lignee sono decorate di madreperla e perle. È un gioiello di architettura religiosa e una visita vi farà capire l’importanza del Cattolicesimo nella storia di Mangareva.

A poca distanza, lungo la strada litoranea, si trovano le rovine della torre di Re Maputea, costruita nel 1850. Risalendo nella parte più alta del villaggio si arriva al cimitero di San Pietro, dove si trova la tomba dell’ultimo re di Mangareva. Un poì più avanti si itrova l’entrata di ciò che rimane dell’antico convento di Rouru. Una mattinata a Rikitea è un viaggio indietro nel tempo!

Rikitea cathédrale Saint-Michel © Philippe Bacchet
Rikitea cathédrale Saint-Michel © Philippe Bacchet

Giorno 1

Parte 2

Tutto sulla madreperla

Ritornando al centro del villaggio, passate a visitare il centro d’incisione della madreperla. Aperto solo durante il periodo scolastico, è dove gli studenti del Collegio si Saint Raphael imparano l’arte dell’incisione delle conchiglie di madreperla. Vi accoglierà un insegnante e vi racconterà tutto sulla madreperla mentre osservate gli studenti lavorare. Alcune delle incisioni sono dei veri capolavoried è possibile acquistarle sul posto.

Giorno 1

Parte 3

Pausa pranzo

Ci sono diverse tavole calde a Rikitea e Snack Jojo è il più famoso. Prendete posto tra la gente del luogo, passando i velisti e gli altri visitatori. Il pesce fresco è insuperabile!

Giorno 1

Parte 4 

Una visita agli allevamenti di perle

Ci sono tanti allevamenti di perle sull’isola di Mangareva e la coltivazione delle perle è la principale attività economica dell’isola. Scegliete quello che vi piace e andate a visitarlo – sarete i benvenuti. La visita dura circa due ore e vi vengono mostrate tutte le varie fasi della coltivazione delle perle, dall’innesto all’apertura delle ostriche al prelevamento della perla finita. A volte si possono anche accompagnare i sub che immergono le ostriche nella laguna e le riportano in superficie quando le perle sono completamente formate. Al termine della visite apprezzerete ancora di più questi straordinari gioielli.


Giorno 2

Parte 1 

Un giro all’interno dell’isola

Vi serviranno scarpe comode e robuste, acqua, della frutta, qualcosa da mangiare, crema solare e un cappello e sarete pronti per una camminata di mezza giornata a Mangareva. Ci sono due montagne: Mokoto (423 m) e Duff (441 m), sono le due cime più alte dell’isola. Partite presto per evitare le ore più calde della giornata e prendete il sentiero che porta alla cima del Monte Mokoto. Il panorama su Mangareva e le altre isole è spettacolare. Continuando sullo stesso percorso, si giunge alla cima del Monte Duff, dove la veduta è di 18 metri più in alto rispetto al Monte Mokoto.

Giorno 2

Parte 2 

Vicino al mare

Se vi sentite accaldati e stanchi dopo la camminata, potete farvi un tuffo nella laguna e rilassarvi in una delle migliori spiagge di Mangareva. Non troppo lontana da Rikitea, è il luogo ideale per un po’ di snorkelling e per una bella pennichella! La maggior parte delle spiagge a Mangareva non sono facili da raggiungere, ma lo sforzo ripaga sicuramente.


Giorno 3

Visita al motu di Mangareva

Un’indimenticabile giornata trascorsa nella laguna, condivisa tra tutte le Isole Gambier e dozzine di motu. Ovviamente, il miglior modo per esplorare la laguna è in barca e i vostri ospiti saranno felici di organizzarvi un’escursione per visitare le altre isole: Taravai, Akamaru, Mekiro, Aukena. Sono tra le più belle isole della Polinesia Francese con magnifici punti panoramici sulla laguna e l’Oceano Pacifico, le chiese del XIX secolo e le spiagge idilliache. A pranzo farete una grigliata su un motu seguita da un pomeriggio di nuotate, snorkelling e sole. Dovete ammetterlo, non c’è modo migliore per passare i giorni!

Île de Aukena aux Îles Gambier © Tim McKenna
Île de Aukena aux Îles Gambier © Tim McKenna

Giorno 4

Parte 1 

Giro dell’isola

Dopo aver esplorato la laguna, è ora di esplorare Mangareva. La strada che fa il giro dell’isola è lunga 22 km e potete noleggiare un’auto, farvi prestare una bicicletta o camminare se vi sentite in forza. L’ultima opzione è la migliore per conoscere la gente del posto che saranno felici di indicarvi i posti da visitare, come la chiesa di San Giuseppe costruita nel villaggio di Taku nel 1836. Ci sono anche molti punti panoramici scenografici intorno all’isola e diversi villaggetti dove ci si può fermare per scattare qualche foto e fare due chiacchiere con gli abitanti.

Vue sur le lagon et sur l'île © Tahiti Tourisme
Vue sur le lagon et sur l’île © Tahiti Tourisme

Giorno 4

Parte 2 

Un po’ di shopping

Alla fine del vostro soggiorno passate un po’ di tempo a Rikitea per visitare le botteghe arigiane e le boutique di perle. Cappelli e cesti intrecciati, gioielli di conchiglie e perle tahitiane sono tutti splendidi souvenir e regali per amici e parenti.

Perles noires de Tahiti © Grégoire Le Bacon
Perles noires de Tahiti © Grégoire Le Bacon
Vue aérienne sur l'atoll de Tetiaroa © Tahiti Tourisme

Pianificate il vostro viaggio La vostra vacanza dei sogni

Contattate l’agenzia Tahiti Specialist più vicino e iniziate a pianificare la vostra vacanza nelle Isole della Tahiti.
Contattare un agente di viaggio

3 buoni motivi per scegliere un’agenzia di viaggio

Specialisti certificati

sono agenzie con una maggiore conoscenza della destinazione Isole di Tahiti e delle attività ed esperienze disponibili.

Fatti su misura

viaggi costruiti in base alle vostre preferenze a prezzi molto vantaggiosi

Un aiuto e consigli professionali

Per fare in modo che la vostra vacanza soddisfi tutte le vostre aspettative

Soggiorni a Mangareva

Lasciatevi tentare

Lasciatevi sedurre dalle nostre offerte di soggiorno in cui scoprirete la Polinesia francese attraverso la sua gente, la sua natura selvaggia, la sua inestimabile arte di vivere e le sue isole dalle acque cristalline. Approfittate di una posizione privilegiata!

Tutte le nostre vacanze
Tutte le nostre vacanze

Questo contenuto ti è stato utile?